La costituzione Metallo in Medicina Tradizionale Cinese

 

La natura del Metallo è quella di cambiare forma, di obbedire alla volontà del maestro forgiatore, in virtù della sua plasticità, durezza e malleabilità e cambiare stato dal solido al liquido. Al Metallo è anche associata l’idea di purificazione attraverso l’eliminazione delle scorie, quindi esso è collegato all’autunno, alla discesa, al momento in cui le cose sono ancora in aria prima di scendere, al momento del tramonto alla fine della giornata, alla separazione, alla raccolta: attraverso la mietitura si raccoglie in autunno quello che si è seminato in primavera.

Le qualità di questo aspetto energetico sono quindi la purezza, la fermezza, la raccolta ed il giudizio.

Le persone Metallo sono semplici, minuziose, acute, precise (a volte anche troppo) fino a risultare pignole nelle piccole cose, riescono a separare il giusto dall’ingiusto, il buono dal cattivo, hanno quello che si dice “naso”, una buona capacità introspettiva, sono quindi tendenzialmente tipi solitari che selezionano le cose in base ai propri valori (cibi, amicizie, lavoro, abitudini).  Il rischio per questi soggetti è quindi quello di ritrovarsi imprigionati in un’eccessiva chiusura causata da questa tendenza all’introspezione, alla selezione, alla riflessione, presentando un sottofondo dissimulato di tristezza: d’altronde lo stato d’animo tipico dell’autunno è triste, riflessivo e melanconico.

Il tipo Metallo si presenta bene, è di buone maniere, ironico, perspicace, elegante, colto, meticoloso, rigoroso, ordinato; il suo modo di esprimersi spesso è di tipo “universale”, tende cioè ad utilizzare espressioni come “è buono”, “è giusto”, “è vero”, se affronta una discussione difficilmente cambia la propria opinione, la propria idea e spesso si impunta su questioni di principio. Non sopporta l’ingiustizia sociale, spesso è attento al rispetto delle leggi, delle regole e al rispetto reciproco: fa riferimento ad una giustizia umana (più che quella formale governata dalle leggi o quella divina). Di animo coraggioso e tollerante, può diventare arrogante, testardo e imprudente.

Intellettivamente il tipo Metallo presenta lentezza di ideazione, mancanza di concentrazione, disattenzione talvolta cronica, si stanca e si scoraggia subito, psicologicamente, è una persona portata più alla riflessione che all’azione.

I soggetti Metallo sono in genere persone calme e tranquille, pazienti per natura, ma anche capaci di azioni decise se necessario, sono imparziali, oneste, affidabili, leali, sincere e con una spiccata connotazione di solidità ed integrità, quindi hanno una propensione naturale per il comando e l’organizzazione (fra i soggetti Metallo erano scelti i dignitari imperiali nel periodo classico) ed hanno quella che si definisce la psicologia del “funzionario”, bravo nell’ordinare le cose, nel dare compiti agli altri, distribuire il lavoro, sono caratteristiche proprie di un buon giudice.

A volte i tipi Metallo possono anche risultare molto egoisti e non essere grandi comunicatori, ma spesso hanno doti espressive, sono “eccentrici” e possono avere doti artistiche con un senso estetico molto personale, sono portati ai lavori manuali soprattutto se lavori di precisione; alle volte sono dei collezionisti e in generale possono essere molto ordinati oppure molto disordinati. 

L’energia della persona Metallo va verso il basso e verso l’esterno, durante la giornata va stancandosi progressivamente e la sera si sente generalmente vuoto e “spompato”.  Fa naturalmente economia delle sue forze e agisce, parla, cammina, mangia con lentezza; ha bisogno di molto sonno e si corica presto, ma è piuttosto mattiniero (ha più energia al mattino che alla sera). Si organizza periodi frequenti di riposo e di vacanza e gli basta poco per recuperare le energie.

L’emozione che lo colpisce di più è la tristezza, che lo porta ad essere inattivo. Ha bisogno di fare qualcosa nella vita che egli reputa utile, necessario.

Il tipo Metallo soffre di tutti i disturbi della loggia Metallo, quindi relativi a Polmone e Grosso Intestino (problemi respiratori, alvo irregolare, problemi di masticazione, catarri, allergie…). Spesso è cagionevole, si ammala facilmente e trattiene liquidi in alto (faccia o mani gonfie, soprattutto al mattino). Può avere problemi di fertilità; tende ad ammalarsi in primavera ed estate mentre gode generalmente di buona salute in autunno e inverno.

Morfologia Metallo

La morfologia di un soggetto Metallo in generale indica una figura piuttosto allungata, con un colorito bianco, la pelle è molto chiara, color latte, o al contrario, scura e opaca. Il tipo Metallo è longilineo, dinoccolato, non molto proporzionato, generalmente magro, ma a volte può essere corpulento, con l’ossatura pesante, ma in ogni caso non grasso; è spesso asimmetrico. La testa è piuttosto piccola, il viso squadrato e allungato, gli occhi a volte hanno un’inclinazione verso il basso (espressione tipica delle persone malinconiche e tristi), il naso può essere forte e lungo, la parte superiore della schiena e le spalle strette, una cifosi dorsale conferisce a volte una silhouette leggermente arcuata e la quadratura delle spalle è modesta o striminzita, le mani ed i piedi sono minuti, l’addome è piccolo e le ossa leggere.

Il concetto di leggerezza e freschezza è quello che domina questo aspetto energetico, l’essere lieve e costante, anche nell’andatura, che riflette questa caratteristica e quindi è spesso lenta; il tipo Metallo non è mai frettoloso ma può essere agile, si stanca facilmente e in generale manca di tono. Hanno voce sonora, si muovono rapidamente ed hanno buone capacità di pensiero.

Origini delle strutture energetiche del metallo:

  • Esagerata: nasce da congestione del Qi e umidità, esaurimento dell’umidità, accumulo di calore, disarmonia di Polmone-Fegato o Fegato-Cuore
  • Crollata: nasce da esaurimento del Qi e dell’umidità, accumulo di umido e freddo, invasione da vento, debolezza di Milza, Polmone e Rene
  • Aggravamento: nasce nelle stagioni Autunno e Primavera, negli orari che vanno dalle 3 alle 7 oppure dalle 15 alle 19, con l’esposizione a vento e calore-freddo. Con l’assunzione di cibi freddi, asciutti, piccanti e amari

Caratteristiche emotive/caratteriali

  • Armoniosa: metodico, perspicace, scrupoloso, benevolo, ordinato, calmo, disciplinato, onorevole, preciso, riservato
  • Esagerata: rituale, prevenuto, perfezionista, stoico, austero, indifferente, rigoroso, ipocrita, dogmatico, freddo
  • Crollata: cerimonioso, dilettante, meschino, rassegnato, trasandato, stordito, remissivo, ipocrita, senza convinzione, elusivo
  • Difficoltà con: controllo, delusione, espressione emotiva, intimità, autorità, relatività, disordine, spontaneità

Caratteristiche fisiche

  • Armoniosa: fisico eretto, ordinato, simmetrico, pelle chiara, secca, liscia, forme delicate con ossatura piccola e muscoli compatti
  • Esagerata: petto iperesteso, tosse secca con petto contratto, cefalee da sinusite, polipi nasali, capelli, pelle e membrane mucose secchi, assenza di sudore, colonna, collo e postura rigida, pelle ruvida con pori larghi, stipsi con intestino contratto, peristalsi inibita, unghie e labbra secche, incrinate, minzione scarsa, naso e gola asciutti, muscoli contratti, polso intermittente
  • Crollata: petto esile, fisico fragile, pelle delicata, fiato corto, incontinenza da stress, naso, gola, seni nasali congestionati, nei e verruche, cefalea da tristezza e delusione, perdita di peli, mani e piedi viscidi, facilità di sudare, vene varicose, unghie incrinate, secche, molli, noduli linfatici morbidi o ingrossati, starnuti e tosse quando cambiano temperatura e umidità
  • Difficoltà con: respirazione, disturbi della pelle, disidratazione, eliminazione, lubrificazione, circolazione venosa, circolazione linfatica

Chiavi per capire la costituzione Metallo

  • Apprezza ed ama la definizione, la struttura, la disciplina
  • Rispetta la virtù, la discrezione, l’autorità
  • Cerca di vivere secondo ragione e principi
  • Si attiene e fa attenere gli altri ai modelli più elevati
  • Riverisce bellezza, cerimonia e ricercatezza

Problematiche tipiche

  • Indifferenza e inibizione
  • Dispotico, assolutistico, severo e pignolo
  • Formale, distante e non naturale
  • Articolazioni e muscoli rigidi, pelle e capelli secchi, respiro superficiale, sensibilità al clima, cattiva circolazione
  • Ipocrisia e disillusione

Periodi critici

  • Stagioni: autunno e primavera (Metallo esagerato – congestione del Polmone), inverno ed estate (Metallo crollato – debolezza del Polmone)
  • Ore del giorno: dalle 3 alle 7 e dalle 23 alle 3 (Metallo esagerato – congestione del Polmone), dalle 15 alle 19 e dalle 11 alle 15 (Metallo crollato – debolezza del Polmone)

Un consiglio amichevole

Il potere del Metallo proviene dalla capacità di dare forma e affinare. I tipi Metallo devono compensare la loro razionalità, l'autocontrollo e la meticolosità con la passione, la spontaneità e il coinvolgimento sociale.

Metallo in sala d’attesa

Il soggetto Metallo è malinconico. Difficilmente interagisce con gli altri presenti. Si esprime con colpi di tosse, schiarimenti di voce, starnuti e sospiri.

Voce Metallo

Voce piatta, legata, metallica, misurata; monotona, quasi monocorde e senza enfasi.  Apnee e sospiri caratterizzano il loro parlato. 

Risata Metallo

Il soggetto Metallo ride con la “O”, tipica di una risata contenuta, trattenuta. Ride con una mano davanti alla bocca. 

Mano Metallo

La mano Metallo è lunga, il palmo stretto, le dita spesso sono un po’ storte (ad es. spesso l’ultima falange delle dita è leggermente deviata), sono lunghe e, se raccolte ne fanno una mano ovale ed affusolata. Nella visione palmare, le dita sono lisce e all’altezza delle pieghe falangee, vi è una linea tripla. La pelle può presentarsi secca o rugosa, la mano è talvolta violacea, dimostrando la sua vulnerabilità al freddo che provoca geloni. Le unghie sono sottili e, in condizioni patologiche, assumono una forma tondeggiante (a “vetro d’orologio”).

Mano Metallo

Bambino Metallo e i sintomi dell’infanzia

Il bambino Metallo si distingue per la sua magrezza, il suo pallore e la mancanza di appetito; è in genere buono, ragionevole, brontolone, lento. La lentezza, così come la distrazione, si evidenzieranno nei risultati scolastici, mediocri nei primi anni.  Sente il bisogno di coricarsi presto e va a letto volentieri; il suo ritmo sonno‐veglia è in equilibrio.

I bambini Metallo sono quei bambini sempre un po’ stanchi, pallidi, malinconici, malaticci, lamentosi; sembra quasi che fatichino a crescere, sono ordinati, rispettano le regole, sono timidi, riservati e danno l’idea di essere presenti nel tempo e negli spazi, il loro apparato respiratorio rappresenta un terreno di vulnerabilità. Soffrono di rinofaringiti, bronchiti, laringiti, tracheiti a ripetizione, otiti purulente che, nella maggior parte dei casi, conducono all’asportazione delle adenoidi.  Il bambino Metallo può manifestare tubercolosi, pertosse e morbillo, come malattie infettive; fin dai primi anni può contrarre asma cronica ed eczema costituzionale. Sul piano digestivo, può essere stitico sin dai primi giorni e soffrire di intolleranze al latte. Può presentare enuresi o criptorchidismo (testicolo che non scende) o, nella femmina, assenza di mestruazione alla pubertà.

La lassità dei legamenti e la crescita rapida lo espongono al rischio della scoliosi e dell’infiammazione delle epifisi vertebrali.  Nell’adolescenza, presenta sovente acne, dermatiti atopiche e di tutte quelle manifestazioni “sporche” e, nei suoi conflitti con l’esterno, rischia di reagire procurandosi anoressia mentale. 

Tendenze patologiche dell’adulto Metallo

Le aree di vulnerabilità del Metallo sono gli apparati respiratorio e digestivo con raffreddori frequenti, bronchiti, laringiti recidivanti, influenze frequenti, sinusiti, riniti croniche, asma. Il terreno Metallo è il più propizio alla tubercolosi (malattia delle “passioni tristi”).  I sintomi digestivi più importanti sono la colite cronica, le allergie alimentari, l’ipertensione ed grassi nel sangue; spesso il colon è troppo lungo o troppo grande, disbiosi, e gastrite localizzata spesso nel duodeno. Altro terreno vulnerabile è la cute, la pelle, che stabilisce una sorta di barriera con il mondo circostante. I soggetti Metallo possono presentare acne, eczemi, psoriasi, micosi, etc.  Relativamente agli aspetti endocrinologici, i disturbi potranno essere legati all’ipotiroidismo o ad una tendenza alla tiroide pigra, che spiega in parte la freddolosità, la lentezza di azione o di pensiero e mestruazioni indolori.  La lassità dei legamenti può provocare lussazioni e distorsioni a ripetizioni. Il soggetto è anche esposto a tendiniti, all’epicondiliti, all’artrite della spalla, ai reumatismi progressivi, deformanti. 

Inoltre, il soggetto Metallo, proprio per il suo carattere tendenzialmente rigido, quando è in squilibrio potrebbe manifestare sterilità, frigidità, anoressia, autismo quando la sua capacità di “tagliare” diventa eccessiva. Altre possibili patologie legate a questo aspetto sono la difficoltà a prendere sonno, gli stati ansioso-depressivi e gli stati depressivi maggiori.

Affinità del soggetto Metallo

Il soggetto ama l’autunno. Tuttavia è in questa stagione che prende i suoi primi raffreddori. Teme il freddo che attacca rapidamente i Polmoni; egli percepisce il freddo al petto, alle spalle e alla testa. Per quello che riguarda i suoi gusti alimentari, ama il piccante; nell’insieme preferisce il dolce al salato. Viene attratto da latte e derivati, che consuma eccessivamente. Ama la cioccolata, prediligendo quella al latte.  Bianco, è il colore del Metallo.


Se vuoi avere maggiori informazioni o vuoi venire a conoscerci di persona ed a sperimentare i benefici della Medicina Tradizionale Cinese consulta il calendario degli eventi che si svolgeranno presso l'Associazione "La Ghianda" a Roma, in Viale Appio Claudio  (vicino al Parco degli Acquedotti ed a Cinecittà,  tra la via Appia e la via Tuscolana, facilmente raggiungibile anche con la metropolitana Linea A, fermate Subaugusta o Giulio Agricola) oppure chiamaci (o scrivici su Whatsapp) al numero 334-67.55.488 (Enrico)


Vuoi provare a capire a quale elemento corrisponde la tua tipologia energetica?

Rispondi al questionario di autovalutazione energetica e scoprilo in un click!

Vai al questionario


Visite: 1692