Caro cliente...

Scritto da Enrico Sassi

ti chiedo di immaginare che esista una banca che accredita sul tuo conto ogni mattina 86.400 Euro.

Immagina sempre che questa banca, ogni sera, azzeri dal tuo conto l’importo pari al saldo che non sei riuscito ad utilizzare durante il giorno.

Sinceramente, dimmi, che cosa vorresti fare con tutti quei soldi giornalmente? Beh immagino che tu voglia utilizzare ogni singolo centesimo e farlo rendere al meglio!

Ecco, questo tesoro per ognuno di noi è rappresentato dal TEMPO a propria disposizione in una giornata; ogni nuovo giorno che nasce ci accredita 86.400 secondi ed ogni notte inesorabilmente elimina dalla nostra disponibilità tutti i secondi che non siamo riusciti ad utilizzare.

Il valore del mio tesoro è esattamente uguale al valore del tuo, ogni giorno si apre un nuovo conto per entrambi, ogni notte brucia i resti del giorno che entrambi non abbiamo saputo o potuto utilizzare.

È per questo che ti chiedo cortesemente di prendere visione di queste piccole accortezze di convivenza civile:

  • Se è necessario disdire un appuntamento, devi farlo almeno con tre giorni di anticipo rispetto alla data fissata; in questo modo mi dai la possibilità almeno di provare ad organizzarmi e di cercare di impiegare al meglio il mio tempo/tesoro; se non lo fai dovrò chiederti di fare a metà del tesoro perso e sarò costretto ad addebitarti la metà del compenso pattuito
  • Se non arrivi puntuale all'appuntamento devi essere cosciente del fatto che il trattamento terminerà in ogni caso all'orario stabilito precedentemente; non posso sottrarre il valore del tempo che tu hai sprecato a qualcun altro che non c’entra nulla
  • Cerca di rispettare la tranquillità e l’energia di chi sta lavorando nel nostro centro e le altre persone che eventualmente attendono insieme a te (cellulare spento, parlare educatamente a bassa voce, comportamento consono e rispetto delle cose presenti nel centro)

Sono certo che mettendoti nei miei panni capirai l’importanza che queste tre regole possono avere per me e per chiunque altro frequenti il nostro spazio.

Grazie per aver letto e per la comprensione...