I 12 punti celesti di Ma Danyang

ma danyang

Ma Danyang (1.123 - 1.183) fu uno dei principali medici taoisti e visse durante la dinastia Song. Egli ha composto un sonetto riportato nel classico “Bianque shenying zhenjiu yulong jing” che è diventato un classico della Medicina Tradizionale Cinese e della filosofia Taoista.

In questo sonetto egli descrive l’azione energetica di dodici punti che secondo la sua esperienza e la sua pratica clinica erano fondamentali da trattare. Questi dodici punti di agopuntura sono definiti i punti “Stella del Cielo di Ma Danyang” (馬丹陽) e secondo un antico testo noto come “Ode del Drago di Giada” la loro azione è talmente estesa e potente da permettere di trattare efficacemente qualsiasi disequilibrio energetico e purificare lo spirito della persona.

In questo sonetto, per ciascuno dei dodici punti indicati, vengono classificate le patologie dei 5 organi, dei 6 visceri e dei 12 canali principali su cui ha effetto e ne viene spiegata in modo dettagliato la posizione. Secondo la tradizione medica cinese si ritiene che ogni medico agopuntore debba necessariamente consultare quest'opera classica.

Spesso in Medicina Cinese non è tanto importante la tecnica che si utilizza, quanto il suo principio energetico e l’intenzione che l’operatore utilizza, per cui la stimolazione di questi punti può essere effettuata utilizzando diverse tecniche (massaggio, agopuntura, Qi Gong, applicazione locale di specifici olii essenziali, utilizzando l’alimentazione, la meditazione o attraverso una combinazione di tutti questi metodi).

Cercando di attivare il dialogo energetico tra il Cielo e la Terra illustrato nel dettaglio nell’articolo “Rene e Cuore, l’asse della vita in Medicina Cinese”, Ma Danyang ha concepito questo trattamento come un armonizzazione tra il Fuoco del livello energetico Yang Ming (che trova la sua manifestazione massima nello Stomaco) che attiva il fuoco alchemico presente nel Dantian inferiore ed inizia a trasformare l’Acqua, (il Jing contenuto nei Reni), ossia l’essenza stessa della persona, la sua struttura portante, il suo telaio fisico e spirituale e permettere alla persona di iniziare una nuova vita sulla base di una nuova coscienza del se, purificandosi dai desideri e dagli attaccamenti ed iniziando a strutturare una nuova esistenza.

Per svolgere il trattamento dei 12 punti attraverso l’utilizzo del massaggio Tuina si posiziona la persona in posizioni diverse a seconda del livello energetico che occorre stimolare.

L’obiettivo energetico del trattamento Tuina e quello di portare la persona a compiere un viaggio all’interno della propria essenza in quattro fasi:

  1. portare luce e forza al proprio interno per accendere ilfuoco alchemico che è dentro di noi e ripartire dopo una difficoltà
  2. dare avvio ad una nuova vita grazie all’incontro magico tra Acqua e Fuoco, Rene e Cuore
  3. iniziare il proprio nuovo percorso, sentendosi liberi di essere, scegliere,  esprimersi ed attivando la distribuzione del Jing (Yuan Qi) in armonia ed accordo con questa libertà interiore
  4. aprire il petto, aprire il Cuore e permettere al proprio Shen individuale di accordarsi alla Yuan Shen del Cervello per compiere il nostro mandato celeste.

PRIMA FASE: YANG MING

  • Posizione: supina, con le ginocchia piegate, i piedi appoggiati e le mani giunte sul petto
  • Obiettivi: ottenere una riduzione della velocità del polso e riportare lo Yang all’interno per trasformare il Jing, portare la luce e ridurre le brame ed i desideri
  • Tecnica: An Fa (pressione)
  • Meridiani: Stomaco e Intestino Crasso
  • Punti: ST36 + ST44 + LI11 + LI4
  • Olii essenziali (*): Petitgrain (Citrus Aurantium)

 

ST36 – Zusanli (LE TRE DISTANZE DELLA GAMBA)

st36

Zusanli si trova sotto “l'occhio del ginocchio”, a tre distanze nello spazio fra i muscoli. E' il punto mare del meridiano dello Stomaco ed il punto riunione che agisce sullo Stomaco. E' molto efficace per la prevenzione ed il rafforzamento dell'organismo, secondo la Medicina Cinese è il punto che cura le cento malattie, si dice che applicando la Moxa su di esso faccia vivere fino a 100 anni. Si tratta di un punto con una forte azione tonificante (spesso utilizzato assieme a CV4 e CV6), aumenta il livello di Qi e di Sangue negli stati di debilitazione e convalescenza ed aiuta lo sviluppo dell'energia, rafforzando il sistema immunitario. Si utilizza per la prevenzione delle influenze stagionali, la prevenzione dell'ictus in caso di ipertensione (in associazione con LI11), per l'arteriosclerosi (moxa con sigaro). È in grado di liberare la distensione sia toracica che addominale, tratta ottimamente il freddo nello stomaco, il borborigmo e la diarrea, il gonfiore dell'arto inferiore e la parestesia dolorosa con sensazione di aghi al ginocchio, risolve l'influenza da freddo , l'avvelenamento del Qi e molte altre patologie. 

ST44 – Neiting (IL CORTILE INTERNO)

st44

Neiting si trova all'esterno del secondo dito del piede ed appartiene al canale Yangming del piede. Punto Ying (Ruscello) del meridiano dello Stomaco. Disperde il calore nello stomaco, è specifico per le affezioni della testa e porta energia al Rene, disperde il catarro calore dalla testa e tratta la sindrome da inversione di flusso (Jue) dei quattro arti ed il loro raffreddamento; è molto utile se il paziente cerca la calma e rifiuta il rumore ed il suono della voce, se accusa eruzioni frequenti, varicella, rosolia, orticaria, sbadiglia frequentemente ed e' affetto da odontalgia, oppure in caso di affezioni faringee, malaria, anoressia e difficoltà di alimentazione,.

LI 11 – Quchi (LA CURVA DELLO STAGNO)

li11

Quchi LI11 si trova sul gomito, sulla porzione distale della piega quando l'articolazione e' flessa. E' il punto Mare del meridiano dell'Intestino Crasso, quindi è importante per espellere calore dall'organismo: febbre, calore nell'Intestino Crasso, Polmoni, gola, bocca, denti, naso, occhio, orecchio, faccia, spalla, gomito, orticaria, patologie dermatologiche, ponfi, prurito, tratta ottimamente i dolori del gomito, decontrae l'arto superiore, cura la difficoltà di flessione ed estensione del braccio, l'astenia muscolare; la puntura in questa sede ha effetto immediato.

LI4 Hegu (LA RIUNIONE DELLE VALLI)

li4

Hegu LI4 è localizzato si trova sul dorso della mano tra il primo ed il secondo metacarpo, sul lato radiale, al centro del secondo metacarpo; si trova perchè si sente dolore alla pressione. E' il punto sorgente del meridiano dell'Intestino Crasso, è utile per le patologie a livello della testa e del volto (cefalea ed emicrania) e le malattie dei 5 organi di senso: infiammazioni oculari, rinite, occlusione nasale, naso liquido, rinorrea, sinusite; si utilizza anche per gengivite, odontalgia, paresi facciale; nevralgia del trigemino, acufeni, ipoacusia, dolori e infiammazioni dell'orecchio, le sindromi superficiali da attacco di patogeni esterni Vento Freddo e Vento Caldo (raffreddore, influenza, febbre, dolori muscolari). E' collegato con tutte le patologie dell'intestino crasso e dell'apparato digestivo: gastralgia, vomito, nausea, dolore addominale da disturbi intestinali, diarrea, dissenteria, stipsi, dolori addominali, appendicite acuta (non cronica) ed è utilizzato anche in ginecologiain caso di dismenorrea (in associazione con SP 6 e LIV 3), amenorrea, leucorrea, dolori mestruali; induce il travaglio.

SECONDA FASE: TAI YANG

  • Posizione: ginocchia flesse, pancia in giù, piante dei piedi al cielo
  • Obiettivi: superficializzare il polso (deve diventare galleggiante, cioè superficiale) e permettere al Fuoco di incontrare l’Acqua e iniziare una trasformazione ed un’evaporazione: un’espansione del sè
  • Tecnica: Tui Fa/Na Fa
  • Meridiani: Vescica e Intestino Tenue
  • Punti: BL40 + BL57 + BL60 (alla fine e con ginocchia distese). Il Medico Gao Wu suggerisce di utilizzare anche il punto LR3
  • Olii essenziali (*): Basilico

 

BL40 – Weizhong (CENTRO DEL POPLITE)

bl40

Weizhong BL40 si trova al centro del cavo popliteo, all'interno della piegatura dietro al ginocchio. E' il punto mare del meridiano della Vescica e punto riunione inferiore efficace nel trattamento del Sanjiao. La sua azione energetica è quella di armonizzare il Sangue. Trattare questo punto permette di avere un'efficacia immediata in caso di dolori, parestesie e paralisi degli arti inferiori, in caso di sciatalgia o lombalgia con blocco dei movimenti, senso di pesantezza al rachide dorsale, dolore e formicolio ai muscoli con contrattura, crampi al polpaccio, artralgia migratoria da vento e difficoltà di movimento delle ginocchia.

BL57 - Chengshan (MONTAGNA DI SOSTEGNO)

bl57

Chengshan si trova nella depressione dove iniziano a divaricarsi i muscoli gemelli del polpaccio, a meta' strada fra il centro del cavo popliteo ed il calcagno. Tratta ottimamente lombalgia, sciatalgia, dolori del coccige, dolori e crampi del polpaccio, patologie dell'ano (emorroidi, ragadi, prurito, prolasso), flaccidità e gonfiore al piede ed agli arti inferiori, dolori migratori, colera e spasmi muscolari. Il trattamento di questo punto porta immediato sollievo.

LR3 – Taichong (IL GRANDE IMPETO)

lr3

Taichong LR3 è situato sul dorso del piede nel primo spazio metatarsale. E' il punto Ruscello e punto Sorgente del meridiano del Fegato. E' indicato in caso di manifestazioni di ascesa di Yang epatico: cefalea, emicrania, vertigini, vista offuscata, punto fondamentale per il glaucoma, ipertensione, agitazione, ansia, insonnia, stress, depressione. E' anche molto utile per manifestazioni di vento interno: spasmi e convulsioni, crisi epilettiche, difficoltà di deambulazione, tremori, morbo di Parkinson e disturbi neurologici degenerativi, irrigidimento muscolare, sclerosi multipla, disturbi dell'equilibrio. Si utilizza anche in caso di stasi di Qi epatico: ansia, depressione, stress, gastralgia, nausea e vomito, specialmente quando i disturbi sono associati a fattori emozionali e nervosismo (ulcere gastro-duodenali), colon irritabile, diarrea (anche da colite ulcerosa), disturbi del ciclo mestruale (amenorrea, dismenorrea, ciclo irregolare), sindromi legate alla menopausa (vampate dovute a deficit di Yin), impotenza, oppressione toracica, dolori dell'ipocondrio, lombalgia, sensazione di malessere, stanchezza cronica, vista offuscata anche in assenza di problemi. La sua puntura ha un effetto miracoloso.

BL60 - Kunlun (IL MONTE KUNLUN)

bl60

Kunlun BL60 si trova nella depressione fra malleolo laterale e tendine di Achille. E' il punto Fiume del meridiano della Vescica. Questo punto è utilizzato quando si desidera sollievo in caso dolori nei movimenti, di spasmi muscolari, crampi e sciatica del polpaccio, impossibilità o difficoltà a deambulare, cefalea occipitale, dolore cervicale, torcicollo, dolore della spalla e della scapola, lombalgia, lombosacralgia, improvvise e violente crisi asmatiche, palpitazioni, dispnea, pienezza toracica.

 

TERZA FASE: SHAO YANG

  • Posizione: sul fianco, posizione fetale, ginocchia davanti a CV 8
  • Obiettivi: il polso deve diventare meno ampio e più pieno, compatto, deve riempirsi di Yin, scivoloso; attraverso il trattamento dei meridiani della colecisti si attiva il processo che cambia dall’interno la persona e si dà il Là per cominciare una nuova vita con una nuova struttura
  • Tecnica: An Fa che perdura
  • Meridiano: Colecisti e SanJiao
  • Punti: GB30 + GB34
  • Olii essenziali (*): Cedrus Atlantica

 

GB30 - Huantiao (IL SALTO DELL'ANELLO)

gb30

Per trovare Huantiao GB30 posizionare la persona in decubito laterale con la coscia flessa, il punto si trova in una cavità fra il terzo medio e il terzo esterno della linea che congiunge l'osso sacro e l'apice del grande trocantere. E' il punto unione che collega con il meridiano della Vescica e si utilizza in caso di lombalgia, lombo-sacralgia (ernia del disco), sciatalgia, dolori dell'anca, del femore e di tutto l'arto inferiore, paralisi, crampi e parestesie dell'arto inferiore, per difficoltà di movimento di rotazione della zona lombare, artralgia da freddo associata ad umidità, dolore all'articolazione della coscia e dell'anca, dolore al perone, con peggioramento della patologia dolorosa in caso di movimento rotatorio laterale, emiplegie, postumi ictus. La malattia viene eliminata all'istante dopo l'utilizzo di questo punto.

GB34 - Yanglinquan (LA FONTANA DELLA COLLINA YANG)

gb34

Yanglinquan GB34 è situato sotto e davanti la testa del perone nello spazio che separa i corpi della tibia e del perone. E' il punto mare del meridiano della Colecisti e il punto riunione che agisce sui muscoli e sui tendini. Si utilizza tale punto per le patologie della colecisti: dolore e gonfiore costale, ittero, bocca amara, colicistiti, calcolosi. E' anche particolarmente indicato per sciatalgia laterale, dolori dell'arto inferiore (ginocchio, caviglia, piede), parestesia ed edema del ginocchio, crampi del polpaccio, fibromialgia, emiplegia, parestesie e paralisi degli arti inferiori, tremori e spasmi, crampi in tutto il corpo, dolori articolari diffusi, tendiniti ricorrenti (indipendentemente dalla localizzazione), contratture generalizzate, crampi e gonalgia. Spesso ha un effetto miracoloso.

 

QUARTA FASE: APERTURA DEL PETTO

  • Posizione: disteso, pancia in su
  • Obiettivi: far diventare il Polso più forte, attivare lo Shen attraverso il nuovo Yin che arriva da Shao Yang, accordare il Cuore allo Yuan Shen
  • Tecnica: Tui Fa a livello Ying per il Pericardio ed a livello Wei per Cuore e Polmoni
  • Meridiano: Pericardio, Cuore e Polmoni
  • Punti: HT5 + LU7
  • Olii essenziali (*): Alloro

 

HT5 - Tongli (PASSAGGIO INTERNO)

ht5

Tongli HT5 si trova un pollice sopra la piega di flessione del polso, sul lato radiale del tendine del muscolo flessore ulnare del carpo. E' un punto Luo di connessione con il meridiano dell'Intestino Tenue. Se usato in dispersione: dispersione del fuoco cardiaco, azione ansiolitica, analessia, inibizione del vento interno (epatico), azione antispasmodica a livello della lingua, eliminazione del fattore patogeno e della stasi, azione circolatoria e decontratturante. Se utilizzato in tonificazione: tonificazione del Qi cardiaco, tonificazione del sangue, rinforzo muscolo tendineo. E' utile se il paziente desidera parlare ma non riesce ad emettere suono, è turbato, agitato con palpitazioni; se accusa pesantezza agli arti e viso e capo arrossati in caso di pienezza o inappetenza, improvviso mutismo e pallore al viso in caso di vuoto. Ha spesso un effetto miracoloso.

LU7 - Lieque (IL SENTIERO DELLA FESSURA)

lu7

Lieque LU 7 si trova 1,5 pollici sopra la piega di flessione del polso sul lato radiale, all'estremità dell'indice quando incrociando i pollici delle due mani si pone il palmo dell'una sul dorso dell'altra. E' un punto Luo di connessione con il meridiano dell'Intestino Tenue. Se utilizzato in dispersione: diaforesi e drenaggio del sistema superficiale, drenaggio dei polmoni, drenaggio delle cavita nasali, soppressione del fattore patogeno e della stasi, stimolazione circolatoria e decontratturante. Se usato in tonificazione: tonificazione dei polmoni e del Qi, rinforzo muscolo tendineo (molto importante per tonificare). Tratta ottimamente l'emicrania, l'artralgia da vento in tutto il corpo con formicolio, il catarro denso (tan). Se si riesce ad interpretare correttamente se utilizzare in tonificazione o dispersione, la guarigione è immediata.

 

Va notato che il trattamento è molto profondo ed è in grado di causare una trasformazione del ricevente e di mettere la persona in contatto con la parte più profonda di sé; può dar vita a profondissime prese di coscienza, a sblocchi emotivi importanti, a potenti cambiamenti interiori, dettati dal riallineamento tra Jing e Shen e dalla conseguente evoluzione personale. È utilissimo in particolare per tutte quelle persone che attraversano un momento di difficoltà dal quale faticano ad uscire e per tutti coloro che sono giunti ad una stagnazione importante della propria vita o che presentino uno squilibrio che ha portato ad una malattia. Non ha alcun tipo di controindicazione ed aiuta ognuno a riprendere la retta strada indicata dal “Maestro del Cuore”.

 

(*) Gli Olii essenziali si utilizzano diluiti per massaggiare i punti. Le diluizioni da utilizzare sono:

  • Dall’1% al 4% à 1% obbligatorio per anziani, deboli, convalescenti, emotivi, pelli delicate
  • tra il 3% e il 4% solo per persone forti, determinate, stabili emotivamente, bisognose o desiderose di un forte sblocco

Non vanno mai utilizzati in estate o quando ci si espone al sole, in quanto sono foto sensibilizzanti.

L’olio di oliva è il migliore vettore da utilizzare per proteggere pelle poiché elimina Vento/Calore, Fuoco Tossico e previene la liberazione di Vento Interno, in quanto tonifica Yin e Xue

Per quanto riguarda le diluizioni considerare:

  • 5 gocce di olio essenziale in 1 cucchiaio di Olio Oliva --> 1%
  • 10 gocce di olio essenziale in 1 cucchiaio di Olio Oliva --> 2%
  • 15 gocce di olio essenziale in 1 cucchiaio di Olio Oliva --> 3%
  • 20 gocce di olio essenziale in 1 cucchiaio di Olio Oliva --> 4%

punti stella

Si ringrazia Roberto Capponi (www.centrotianchong.com) quale fonte delle informazioni tecniche qui descritte

Visite: 3487